Sono molto orgoglioso della mia religione

Con tutta l’intensità con la quale si può essere superbi di una religione
radicata nell’umiltà, mi sento molto orgoglioso della mia religione: e mi danno
un senso di particolare orgoglio quelle parti della mia religione che quasi
tutti chiamano superstizione.

Mi glorio di essere incatenato da dogmi
antiquati e di essere lo schiavo di credi morti […], perché so molto bene che
morti sono i credi eretici e che solamente il dogma ragionevole ha una vita così
lunga da poter essere chiamato antiquato.

Mi glorio di ciò che la gente
chiama il mestiere, le arti del prete, perché proprio questo termine insultante,
di seconda mano, esprime la verità medioevale che un prete, come ogni altro
uomo, dovrebbe essere un artigiano.

Mi glorio di essere ortodosso in ciò
che riguarda i misteri della Trinità e della Messa; mi glorio di credere nel
confessionale; mi glorio di credere nel Papato.

(Autobiografia di Gilbert
Keith Chesterton –“Come essere un pazzo”)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...