Il problema del preservativo, una spiegazione delle parole del Santo Padre.

sbUsare gli anticoncezionali è lecito secondo la Dottrina Cattolica?
==> No. (CCC numeri 2370 e 2399)

Andare a prostitute/prostituti è lecito secondo la Dottrina Cattolica?
==> No.

Entrambe sono materia grave. Se commesse con deliberato consenso e piena consapevolezza sono quindi peccato mortale e chi muore impenitente in stato di peccato mortale va all’inferno eternamente.

E allora come si spiegano le parole del Papa in merito al preservativo?

Il Papa parla di una situazione che è già di per se “irregolare”: non è che prostituta/o e cliente commettano un atto lecito. Tuttavia anche negli atti “gravi” c’è una “gradazione”. Ci sono cose peggiori delle altre.

E’ un po’ come dire che, se proprio vuoi rapinare una banca, cerca almeno di non ammazzare i banchieri. Questo però non toglie nulla al fatto che rapinare una banca sia comunque grave e non sia lecito.

Il Papa afferma che può l’uso del preservativo, in questo caso, essere un inizio di moralizzazione. Questo perché la prostituta, usando il preservativo per proteggere il cliente, si rende conto che non tutto è lecito; cioè non è lecito ad esempio mettere in pericolo la vita del prossimo. TUTTAVIA il preservativo non è una soluzione (ci sono anche altre vie di contagio, e inoltre l’idea di una falsa sicurezza potrebbe non stimolare a ridurre il numero di partner ad esempio).

Da notare anche che il Papa parla di “casi giustificati” e non di “casi leciti”.

Ma allora, se uno usa un preservativo, la materia è “un po’ meno grave” e il peccato magari diventa veniale (ipotizzando soddisfate anche le altre condizioni necessarie per il peccato mortale; cioè deliberato consenso e piena consapevolezza)?
==> No.

Anche se -usando una similitudine- ammazzare cento persone è peggio che ammazzarne una soltanto questo non vuol dire che ammazzare una persona diventa lecito perché c’è di peggio. Quindi non è che usando il preservativo l’atto grave che avviene tra cliente e prostituta/o diventi lecito.
Rimane ugualmente un atto (molto) grave.

Se poi una/o prostituta/o o cliente va a Confessarsi il confessore non dovrà generalmente dirgli cose tipo “usa il preservativo” quanto invece una cosa del tipo “non farlo più”.

Oltre a questo ci tengo a ribadire (come ha anche ricordato il Papa) che non è questo il modo di risolvere il problema sull’AIDS.

A.

P.S. Sulla questione dell’AIDS segnalo questo: http://www.box.net/shared/xlypv2fhvt
P.S.2. Ci tengo a specificare che l’interpretazione della parole del Papa di cui sopra è mia personale. E qualora ci sia scritto qualcosa che sia in contrasto con la Dottrina della Chiesa Cattolica e/o col Magistero del Santo Padre ovviamente valgono la Dottrina e il Magistero. Personalmente accetto pienamente l’insegnamento della Chiesa, anche perché sono ben consapevole del fatto di potermi facilmente sbagliare. agliare.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...