Obama e l’autogol di Veltroni

Scritto da Carlo Panella   

Thursday 06 November 2008

Image

Souad Sbai

Proprio lui ha infatti eliminato dalle sue liste l’unico candidato di origine araba già presente in Parlamento, Khaled Fouad Allam
A Montecitorio e a Palazzo Madama, il cronista registra lo sconcerto di molti dirigenti e parlamentari del Pd per il patetico il tentativo di Walter Veltroni di impadronirsi del trionfo di Obama.

Surreale la sua affermazione: ”Obama è uno di noi”. Frase stupida e velleitaria, tentativo goffo di impadronirsi di una vittoria che in realtà -così commentano molti deputati dello stesso Pd- non fa altro che evidenziare il fallimento dello stesso Pd. Veltroni non ha minimamente ottenuto la mobilitazione di masse di nuovi elettori, non ha trascinato il paese, non ha minimamente saputo indicare nuovi traguardi. Peggio, proprio sul punto qualificante della vittoria del primo presidente afroamericano, Veltroni si è comportato in maniera opposta: ha escluso dalle candidature l’unico parlamentare di origine araba -Khaled Fouad Allam- e ha rifiutato anche la candidatura di Touadi -un parlamentare di colore- che è stato eletto nelle file dell’Idv. Scelte di esclusione gravissime, motivate da criteri ambigui. Questo, mentre l’unica parlamentare di origine araba presente oggi a Montecitorio è Souad Sbai, candidata dal Pdl. Al solito, Veltroni predica male e razzola ancora più male.

Carlo Panella
http://www.carlopanella.it/

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...