Buffonata anti italiana al Parlamento europeo. Almeno Zapatero si scusa

Scritto da Carlo Panella   

mercoledì 21 maggio 2008

Image

Martin Schultz

Il dibattito sui Rom al Parlamento europeo è stato surreale. Innanzitutto perché il consesso che dovrebbe rappresentare i popoli dell’Ue ha considerato emergenza urgente trattare il tema dei Rom in Italia, ma non la ferocia dei generali Birmani, appoggiati dalla Cina, che lasciano morire decine di migliaia di vittime della catastrofe naturale, non il genocidio in Darfur, non le cento emergenze umanitarie in atto.

Il Pse vuole mettere in croce il governo Berlusconi, questo era il punto, e allora si è dibattuto, per di più in modo assolutamente disinformato, approssimativo, sulla abse di report demenziali di una deputata Rom ungherese… sul nulla.
Prova provata del pasticcio brutto combinato da chi – Prodi e Chirac in testa – ha favorito un allargamento a dismisura della Ue, senza avere minimamente posto le premesse per una Unione politice effettiva, basandosi tutto sulla fragilità di una unione monetaria e economica.
Unica nota positiva della giornata, sono state le scuse di Zapatero al governo italiano per le accuse maleducate rivolte a Berlusconi da alcuni suoi ministri.
Scuse pretese, con una eccellente prova di carattere, da Franco Frattini, con l’avvallo, di questo bisogna dare atto, di Fassino e di Veltroni che sul punto hanno difeso l’esecutivo italiano.
Povera Europa. Pessima Europa.

http://www.carlopanella.it/web/dett-edi.asp?ID=509

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...