riflessioni

IN PRIMO PIANO:
http://www.totustuus.net/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=26
Benedetto XVI: La società è tenuta al rispetto della vita umana
Ma non è soltanto la comunità cristiana che, per i suoi particolari
vincoli di comunione soprannaturale, è impegnata ad accompagnare e
celebrare nei suoi membri il mistero del dolore e della morte e
l’alba della nuova vita. In realtà, tutta la società mediante le sue
istituzioni sanitarie e civili è chiamata a rispettare la vita e la
dignità del malato grave e del morente. Pur nella consapevolezza del
fatto che "non è la scienza che redime gli uomini" (Benedetto XVI,
Spe salvi, 26), la società intera e in particolare i settori legati
alla scienza medica sono tenuti ad esprimere la solidarietà
dell’amore, la salvaguardia e il rispetto della vita umana in ogni
momento del suo sviluppo terreno, soprattutto quando essa patisce una
condizione di malattia o è nella sua fase terminale.

AMICI DI JOSEPH RATZINGER"
http://www.ratzinger.it/
Sulla validità del Battesimo conferito con certe formule
Le formule invalide e dubbie per il battesimo cristiano possono
essere molte, ma la Congregazione per la Dottrina della Fede ha
ritenuto necessario ed urgente rispondere ad almeno due formulazioni
che sono certamente invalide. Tutto nasce dalla pratica che si va
diffondendo in alcuni paesi anglofoni, rispondente alla "Teologia
femminista". In pratica, a questa corrente teologica protestante, la
formula "Ti battezzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo" appare troppo " maschilista". Meglio allora scegliere degli
aggettivi che in alcune lingue come l’inglese, non si declinano e non
caratterizzano il "sesso" delle tre persone della Trinità. 

IN LIBRERIA:
http://www.totustuus.net/modules.php?name=Forums&file=viewforum&f=24
Dal "centrismo" al Sessantotto
Come ha fatto una Nazione cattolica da sempre, culla della Sede
Apostolica, patria di santi e faro storico della Cristianità a
diventare terra di secolarizzazione preda delle sirene laiciste? In
che modo e perchè, in altri termini, un popolo da sempre fedele al
Vicario di Cristo ha scelto liberamente, pubblicamente e
ripetutamente di rifiutare Dio per volgersi ad altri idoli?

6) BIOETICA E DINTORNI:
http://www.totustuus.net/modules.php?name=Forums&file=viewforum&f=26
I medici italiani sono favorevoli alla 194?
"Sembrerebbe quasi, a leggere le recenti dichiarazioni dell’Ordine
dei Medici, per voce del suo Presidente Amedeo Bianco, che tutti i
medici d’Italia fossero d’accordo nel giudicare la legge 194, quella
che rende l’aborto legale in Italia, un capolavoro etico e
legislativo. Sembrerebbe che tutti i medici fossero d’accordo nel
decidere chi deve vivere e chi è meglio che muoia, favorendo
l’eutanasia e la diagnosi pre-impianto degli embrioni (teniamo quelli
che sembrano belli, scartiamo quelli che sembrano malfatti).
Sembrerebbe che tutti i medici non aspettassero altro che mandare le
donne ad abortire a casa loro, nel loro bagno privato, così da non
dover ricoverarle e seguirle, con un notevole risparmio per i conti
del SSN. Sembrerebbe, se ci si fermasse agli articoli di giornale
[…]".

Mons. Luigi Negri
http://www.totustuus.net/modules.php?name=News&file=article&sid=2191
RADICALI, una forza contro la Chiesa e contro il popolo
I radicali… sono un’altra cosa; non sono una cultura di popolo,
sono un movimento borghese, aristocratico culturalmente,
economicamente ben dotato, che hanno ingaggiato una lotta ad oltranza
per la fine del cattolicesimo, quindi per la fine della cultura
popolare in Italia, iniziando e portando a termine quella che il buon
Pasolini chiamava una "omologazione del popolo italiano in senso
laicista".

12) "Rino Cammilleri "
http://www.rinocammilleri.it/
Martiri
In Iraq sono stati rilasciati i quaranta bambini sequestrati e rapiti
da un gruppo di terroristi a Baghdad mentre si recavano a scuola. Tre
di questi bambini sono cristiani e i rapitori avevano imposto loro di
convertirsi all’islam, pena la morte. Si tenga presente che per
diventare musulmani basta pronunciare la formula detta shahada, cioè
affermare davanti a due testimoni musulmani che c’è un solo Dio ed è
Allah e Maometto è il suo Profeta. Eppure quei tre bambini si sono
rifiutati, dichiarandosi disposti a morire pur di restare cristiani.
Chissà, forse i rapitori si sono spaventati loro, di fronte alla
prospettiva di creare dei martiri. Martiri un po’ diversi da quelli a
cui sono abituati, visto che nessuno li ha indotti tramite promesse
paradisiache e finanziamenti alle famiglie.

13) "DIFENDERE LA VITA"
http://www.difenderelavita.totustuus.it/
”Società liquida”: il matrimonio
In calo il numero dei matrimoni in Italia nel 2007 secondo le stime
anticipatorie elaborate dall’Istat per tutto quell’anno. Sarebbero
stati 242mila contro i 270mila di cinque anni prima. Il tasso di
nuzialità scende così dal 4,6 per mille al 4,1. In un periodo che ha
registrato un incremento della fecondità (0,1 punti percentuali)
aumenta anche il numero dei figli nati fuori del matrimonio, che
secondo il dato 2006 rappresentano 18,6% del totale rispetto al 12,3%
del 2002. Nel medesimo periodo le nascite ‘legittime’ scendono
dall’87,7% all’81,4%.

14) IlTimone.org
http://www.iltimone.org/newsArt.php?idArt=65
Elezioni, tre criteri non negoziabili
1. "Tutela della vita in tutte le sue fasi, dal primo momento del
concepimento fino alla morte naturale"; 2. "Riconoscimento e
promozione della struttura naturale della famiglia, quale unione fra
un uomo e una donna basata sul matrimonio, e sua difesa dai tentativi
di renderla giuridicamente equivalente a forme radicalmente diverse
di unione che, in realtà, la danneggiano e contribuiscono alla sua
destabilizzazione, oscurando il suo carattere particolare e il suo
insostituibile ruolo sociale"; 3. "Tutela del diritto dei genitori di
educare i propri figli" (Benedetto XVI, 30 marzo 2006).

Corrispondenza Romana
ttp://www.corrispondenzaromana.it/letternew.php
I pericoli della "società liquida"
La "vita liquida" di cui scrive Baumann è la vita precaria ed
effimera dell’uomo contemporaneo: una vita all’insegna dell’ansia e
dell’incertezza, priva di radici e di solidi appigli, inevitabilmente
consumistica, perché si vive solo nel presente, immersi nella
liquefazione di ogni valore e di ogni istituzione. Tutto ciò che
viene liquidato viene consumato o, potremmo dire, tutto ciò che viene
consumato, viene liquidato. Dai prodotti alimentari alle vite degli
individui, tutto ciò che esiste deve essere oggetto di consumo, deve
avere una data di consumo, deve essere smaltito… Ma se le
discariche sono la significativa espressione della società liquida in
cui viviamo, occorre aggiungere che ciò che esse accolgono è
soprattutto la spazzatura culturale e morale delle ideologie del
Novecento. Dalla putrefazione di queste ideologie, che pretendevano
creare un "uomo nuovo", è sorta, dopo il Sessantotto, una nuova
Rivoluzione, postmoderna, che assume la liquidità a paradigma e nei
rifiuti sembra trovare l’espressione del suo nichilismo.

17) Fides – Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli
http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=16231&lan=ita
Politica, cattolici, testimonianza e missione
È necessario superare quel "rispetto umano" che fa "gridare
all’ingerenza" da parte laica, o all’integralismo dalla stessa parte
cattolica, ogni qual volta un cattolico continua a essere tale, anche
se è seduto in uno dei parlamenti delle democrazie del mondo…
Possibile che ciò non valga per i cattolici impegnati in politica?
Altro che lasciare fuori dalla competizione politica i valori etici!
Ad una presenza, soltanto a questa, sono chiamati i cattolici, in una
visibile unità, ovunque si trovino nel mondo.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...