no coment da: http://blog.libero.it/mortadella/

Se cade Prodi lo scenario più rispettoso della volontà degli elettori è che si vada a votare: non vedo francamente maturare le condizioni per larghe coalizioni o governi tecnico-istituzionali.
Piero Fassino, segretario Ds, 30 ottobre 2006

Se cade Prodi si va al voto
, un altro governo non c’è.
Piero Fassino, segretario Ds, 23 settembre 2007

Se cade questo governo si va a elezioni anticipate.
Piero Fassino, segretario Ds, 22 settembre 2007

La logica è quella di legare al governo che nasce da un voto la durata della legislatura. Penso che dunque occorra, in questo caso, che chi fa cascare il governo sappia che finisce la legislatura.
Enrico Letta, 24 settembre 2007

Larghe intese? Neanche per sogno. L’alternativa al governo Prodi è un rapido ritorno alle urne.
Anna Finocchiaro, capogruppo Ulivo al Senato, 6 novembre 2006

Se dovessero accadere pasticci, cade il governo. Non ci sono larghe intese che tengano, a quel punto si va a elezioni.
Giovanni Russo Spena, capogruppo Rifondazione al Senato, 30 ottobre 2006

Questo governo non ha alternative, dopo Prodi ci sono le elezioni.
Francesco Rutelli, leader Margherita, ex radicale, ex verde, ex abortista, ex anticlericale, 25 luglio 2007

Un governo tecnico o istituzionale? Ma no, se Prodi dovesse cadere, dopo di lui ci sono soltanto le elezioni.
Francesco Rutelli, leader Margherita, ex radicale, ex verde, ex abortista, ex anticlericale, 25 luglio 2007

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...