riflessioni2

IN PRIMO PIANO
http://www.totustuus.net/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=37
Card. Caffarra: un insulto grave e pubblico alla Madre Celeste
Siamo venuti questa sera al santuario mariano – al nostro
santuario – non principalmente per commuoverci di fronte alla
bellezza della nostra Madre celeste, ma piuttosto portando nel
cuore il peso di un insulto grave e pubblico fattole in questa
città. Siamo venuti per chiedere perdono e per riparare una
bestemmia che ha rivestito la particolare gravità dell’avvallo
oggettivo [.] anche di istituzioni pubbliche.
IN LIBRERIA:
http://www.totustuus.net/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=5056
Convivenze, l’emergenza giuridica che non c’è.
La risposta che la ricerca offre è illuminante: la metà dei
conviventi interpellati non è interessata al dibattito in corso
sulle regolarizzazione delle unioni di fatto e la grande
maggioranza, spiegano i sociologi del Cisf, ha «come obiettivo
futuro il matrimonio, intravedendo in questo passaggio il
raggiungimento di qualcosa di diverso». Questo aspetto è
particolarmente evidente se si analizzano i dati raccolti
attraverso le diocesi: la presenza di coppie già conviventi nei
corsi di preparazione al matrimonio è "elevata", cioè con
percentuali tra il 30 e il 60 per cento, in quasi una diocesi su
cinque. Il problema, allora, è riflettere sulla validità
dell’istituto matrimonio.

 Mons. Luigi Negri
http://www.tempi.it/archivio_dett.aspx?idarchivio=10510
L’unica famiglia possibile
Per il Papa l’unica famiglia possibile è quella fondata
sull’unione indissolubile fra un uomo e una donna. È questo è
determinante soprattutto per il bene della società. Purtroppo
oggi «si cerca di organizzare la vita sociale solo a partire da
desideri soggettivi e mutevoli, senza riferimento alcuno ad una
verità oggettiva previa come sono la dignità di ogni essere umano
e i suoi doveri e diritti inalienabili, al cui servizio deve
mettersi ogni gruppo sociale».

13) Mons. Alessandro Maggiolini
http://www.alessandromaggiolini.it/bin/servlet/mediabox.servlets.prese
ntation.DettaglioInfo?idInfo=37486&url=dettaglioRassegna.jsp
Madonna oltraggiata, abbi pietà dei cretini
Si ricordi il sit in dei gay davanti a Porta San Pietro, sempre a
Bologna. La forse più recente schifezza avviene sempre a Bologna
dove si presenta la Madonna colorata di sperma; titolo esatto "
La Madonna piange sperma". Dopo le sciocchezze venute alla luce e
riconosciute come tali, si sono infilate le proteste. "Cancellate
lo spettacolo", come aveva chiesto con durezza il sindaco di
Bologna. Altri ministri e autorità laiche si sono ritratti
assicurando di non essere stati informati e di non aver
sovvenzionato simili bestemmie sconsiderate. Adesso ogni autorità
ne accusa un’altra per non essere intervenuta prima.

14) Rino Cammilleri
http://www.fattisentire.net/modules.php?
name=News&file=article&sid=2578
Danza
Alla solita Biennale di Venezia, nell’ambito della Biennale
Danza, è programmato per il 27 e 28 giugno 2007 uno spettacolo
dal titolo Messiah Game, che sarebbe un intruglio di autore
tedesco che prevede ballerini nudi, orge sado-maso durante l’Ultima
Cena, con Crocifissione in stile. Che fare, allora? Sarebbe
meglio ignorare, così che l’«artista» resti scornato e, dato il
flop, gli eventuali imitatori si rendano conto che certe
«trasgressioni» non pagano. Oppure, colpire gli incauti nel
portafogli, con una querela di quelle che riducono in miseria
nera. Questa strada, tuttavia, è impervia, dati i giudici che
corrono. Così, rassegniamoci ancora una volta alla protesta.
Purtroppo non sarà l’ultima: la madre dei vigliacchetti è sempre
incinta.

15) CORRISPONDENZA ROMANA
http://www.corrispondenzaromana.it/fondo.php?ref=216
Il Governo dopo il gay pride
Il Gay Pride di sabato 16 giugno ha scatenato numerose reazioni
per il carattere immorale e anticristiano della manifestazione
nonché polemiche anche interne alla maggioranza sulla
partecipazione di ministri del governo all’evento e sul
patrocinio del ministero delle Pari Opportunità. E Prodi?
Imbambolato come un gufo sorpreso dalla luce, afferma in un
intervista sul quotidiano francese "La Croix" che «è dovere dei
cattolici essere vigilanti e sensibili agli insegnamenti della
Chiesa, ma bisogna anche tener conto della laicità dello Stato e
salvaguardarla». Vivacchia, insomma, e tiene i piedi su due
staffe, per sfuggire all’eutanasia del suo governo. a proposito:
il Professore sa che i maggiori sostenitori dell’eutanasia sono
nella "sua" maggioranza?

16) Le pagine di Eugenio Corti
http://www.eugeniocorti.it
– "Il seguito del Bounty (appunti di diario)", uno scritto di
Eugenio
sulle disavventure della prima versione del suo "L’isola del
paradiso":
http://www.kattoliko.it/Corti/Scart_07.htm
– "Romanzo popolare", un articolo di Andrea Sciffo sul Cavallo
rosso:
http://www.kattoliko.it/Corti/Art_30.htm

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...