riflessioni pasquali

IN PRIMO PIANO:
http://primopiano.totustuus.info/
Benedetto XVI: quando il compromesso si trasforma in male
comune
Una comunità che si costruisce senza rispettare l’autentica
dignità dell’essere umano, dimenticando che ogni persona è
creata ad immagine di Dio, finisce per non fare il bene di
nessuno. Ecco perché appare sempre più indispensabile che
l’Europa si guardi da quell’atteggiamento pragmatico, oggi
largamente diffuso, che giustifica sistematicamente il
compromesso sui valori umani essenziali, come se fosse
l’inevitabile accettazione di un presunto male minore. Tale
pragmatismo, presentato come equilibrato e realista, in
fondo tale non è, proprio perché nega quella dimensione
valoriale ed ideale, che è inerente alla natura umana.
NOTA BENE: Causa attacchi di hackers iraniani, il Primo
piano sarà visibile solo nel corso della settimana.
 
IN LIBRERIA:
http://libreria.totustuus.info/
Per l’onore – aristocratici tedeschi contro Hitler, MARION
DONHOFF
E’ la coinvolgente e drammatica testimonianza dell’eroismo
di una parte della gerarchia tedesca in uno dei momenti più
oscuri della storia dell’uomo: quello del
nazionalsocialismo. L’autrice, la contessa Marion Donhoff,
ricorda nel suo libro quei suoi amici, che per amore dell’uomo
e di ciò che di grande vi è nella vita, non hanno avuto
paura di sacrificare la loro "tranquillità", la loro
carriera, la loro stessa vita.

MOTIVI DI CREDIBILITA’
http://www.floscarmeli.org/modules.php?name=News&file=article&sid=308

LA RESURREZIONE DI GESÙ È CREDIBILE
Le numerose apparizioni
La mirabile trasformazione degli Apostoli
Il modo in cui furono trovati i panni della sepoltura

CHE GESÙ NON SIA RISORTO NON È CREDIBILE
Esclusione della frode e dell’errore
Smascherata la menzogna del Sinedrio

DIFENDERELAVITA.NET"
http://difenderelavita.totustuus.it/
Famiglia sotto attacco, ecco perché diciamo no ai pacs
Un documento lungo e puntuale, compilato mettendo insieme
competenze e sensibilità diverse, che ora viaggia nel
territorio provinciale di Verona di parrocchia in
parrocchia, di centro culturale in centro culturale. "Le
ragioni della famiglia" è stato elaborato congiuntamente e
approvato dall’Associazione delle famiglie (Afi) e
dall’Unione giuristi cattolici di Verona, dal Centro
diocesano di pastorale familiare e dalla Consulta diocesana
delle aggregazioni laicali. "Di fronte all’attacco alla
famiglia di cui si sono cominciati a percepire i contorni
nei mesi scorsi – spiega Antonio Zerman, vicepresidente
nazionale Afi, che con il collega e amico Daniele Udali (Afi
Verona) ha promosso la stesura del documento – volevamo
fornire alla nostra comunità uno strumento per riflettere
sulla centralità della famiglia nella società. Le
argomentazioni che riportiamo nel testo sono quanto più
oggettive e razionali possibile, lasciando in sottofondo le
questioni più strettamente legate alla fede. Il nostro è un
supporto all’approfondimento che abbiamo ritenuto
indispensabile offrire ai cittadini". Il testo è stato
diffuso nelle parrocchie e nelle associazioni, e sta già
dando i suoi frutti: incontri e conferenze sulle "Ragioni
della famiglia" si stanno moltiplicando di giorno in giorno.

13) "MONS. LUIGI NEGRI "
http://www.diocesi-sanmarino-montefeltro.it/template/detailNews.asp?
IDFolder=175&IDSezione=165&IDOggetto=2396
I DI.CO. tendono a compromettere radicalmente l’esistenza
della famiglia
Ma le generazioni cui pensano i DI.CO., quelle per cui
l’omosessualità e l’eterosessualità saranno equivalenti, che
si impegneranno in coppie senza nessuna identità e
stabilità, senza gratuità e capacità di dedizione,
recuperando anche gli anni della convivenza per la pensione
o per le mutue: a queste generazioni è proposta una "misura
bassa" della vita.Staranno anche bene materialmente, saranno
pieni di cose e forse anche di complessi: diciamo la verità,
aveva ragione il Card. Biffi, saranno "sazi e disperati". Se
questa è la sfida, la storia non potrà non vedere da che
parte si è situata la Chiesa: con la persona e con il
popolo. Per la loro verità e libertà.

14) "PER LA LIBERTA’ DI EDUCAZIONE"
http://www.totustuus.biz/users/educazione/Attualita.html
Il centro-sinistra spagnolo vuole violare le coscienze:
Il 1° marzo 2007 la Conferenza episcopale spagnola ha emesso
un comunicato in cui ha espresso dure critiche ai decreti
attuativi della Loe, la legge organica per l’educazione
elaborata dal governo socialista e approvata dal parlamento
nel 2005. "sono alcuni insegnamenti concreti che, sotto il
nome di Educazione alla cittadinanza, costituiscono una
grave lesione del diritto dei genitori a determinare
l’educazione morale che desiderano per i figli". Essi, nel
modo in cui appaiono programmati, "significano l’imposizione
del relativismo e dell’ideologia del genere". I vescovi
incoraggiano i genitori a difendere il diritto di
determinare l’educazione morale dei figli con tutti i mezzi
legittimi a loro disposizione. Inclusa, anche se non
esplicitamente, l’obiezione di coscienza e il rifiuto di
partecipare alle lezioni.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...